BLOG TOUR, HORROR, LIBRI, LIBRI PER RAGAZZI, RECENSIONE

Review Party – Hide – K. White – Mondadori

Buongiorno lettrici e lettori,

l’estate e l’autunno sono i mesi in cui preferisco leggere thriller e horror, e quale momento migliore per leggere un survival/horror quale la nuova uscita per ragazzi, firmata Mondadori: “Hide” di Kiersten White.

La sfida: trascorrere un’intera settimana a giocare a nascondino, dal sorgere del sole al tramonto, in un parco divertimenti abbandonato da decenni e fare di tutto per non essere presi (da chi non è dato saperlo). Il premio: denaro a sufficienza per rivoluzionare completamente la propria vita. Anche se gli altri concorrenti sono determinati a vincere – per ritagliarsi un futuro da sogno o sfuggire a un passato che li perseguita –, Mack è sicura di poterli battere tutti. In fondo, ciò che deve fare è nascondersi e lei, fin da bambina, non fa altro. Anzi, è proprio questa la ragione per cui è ancora viva mentre la sua intera famiglia è morta. Ma, quando capisce che l’eliminazione dei concorrenti nasconde qualcosa di sospetto, Mack comprende che il gioco è molto più sinistro di quanto potesse immaginare e che per sopravvivere sarà necessario unire le forze…

La narrazione risulta scorrevole e godibile ma estremamente bidimensionale; il ritmo, dopo un inizio lento, diviene incalzante accompagnato da uno stile serrato e freddo quasi impersonale e ripetitivo.

Se l’idea di base è intrigante, lo svolgimento e le conclusioni si perdono per strada, deludendo le aspettative fatte dalle premesse: ci sono domande a cui non avremo risposta e rivelazioni che ci fanno sorgere qualche dubbio, il tutto resta estremamente superficiale e dimenticabile.

La maggior parte dei personaggi non sono che mere comparse di cui non ci rimane nulla, non c’è caratterizzazione né profondità, sembrano avere tutti la stessa “voce”, non empatizziamo con loro che appaiono quasi come semplici pedine su una scacchiera; durante la lettura si ha la sensazione di guardare uno di quei film dell’orrore a basso costo, prevedibile e a tratti caricaturale, dove non ci importa del destino dei protagonisti perché sappiamo già cosa accadrà.

L’ambientazione è il punto forte del libro, decisamente interessante e accattivante, ma sfortunatamente non basta a rendere il tutto convincente ed il finale sbrigativo, che non mi ha convinto completamente, non ha di certo aiutato.

In conclusione non mi sento di bocciare totalmente il libro, la lettura risulta comunque fluida e interessante nonostante la prevedibilità; ve lo consiglio se siete in cerca di una lettura leggera ma senza troppe aspettative, se preferite una storia a rapida evoluzione ma non vi interessa avere una caratterizzazione dei personaggi approfondita, se cercate una lettura piacevole d’intrattenimento senza farvi troppe domande.

Ringrazio Amarilli – i miei sogni tra le pagine – per aver organizzato l’evento, i blog compagni di viaggio e la CE per la copia digitale in omaggio.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...