LIBRI

La Principessa delle Ceneri – L. Sebastian – Fanucci Editore

Theodosia aveva sei anni quando il suo Paese fu invaso, e sua madre, la Regina del Fuoco, fu assassinata davanti ai suoi occhi. Dieci anni dopo, Theo ha imparato a sopravvivere ai continui abusi del kaiser e della sua corte nelle vesti della ridicola Principessa delle Ceneri. Poi, un giorno, il kaiser la costringe a fare ciò che non avrebbe mai immaginato. Con le mani insanguinate e persa ogni speranza di reclamare il suo trono perduto, si rende conto che sopravvivere non è più sufficiente: deve seppellire nel profondo la ragazza che era un tempo. Ma ha ancora un’arma: la sua mente è più acuta di qualsiasi spada e il potere non si ottiene solo sul campo di battaglia. Per dieci anni, la Principessa delle Ceneri ha visto la sua terra saccheggiata e il suo popolo ridotto in schiavitù. Non può più ignorare i suoi sentimenti e i suoi ricordi. Decide di giurare vendetta, orchestrando un complotto per sedurre e uccidere il figlio guerriero del kaiser grazie all’aiuto di un gruppo di ribelli volubili e dotati di poteri magici. Ma Theo non si aspetta di provare sentimenti per il principe… Costretta a fare scelte impossibili e incapace di fidarsi anche di coloro che sono dalla sua parte, Theo dovrà decidere fino a che punto è disposta a spingersi per salvare il suo popolo, e quanto di sé stessa è pronta a sacrificare per diventare regina.

Buongiorno lettrici e lettori,
una principessa sradicata dalle sue radici e detronizzata, un falso Re alla ricerca di maggior potere e popoli da assoggettare, divinità offese e appropriazione culturale sono gli elementi che incontreremo nella recensione di oggi dedicata al libro di esordio di Laura Sebastian – La Principessa delle Ceneri – primo volume della trilogia “Ash Princess” edito Fanucci Editore.

PERSONAGGI

Protagonista della storia è Theodosia, legittima erede al trono che viene privata del titolo, della libertà e della dignità dal leader degli invasori, i Kalovaxiani. Per dieci anni, da brava principessina speranzosa, vive sotto la sua campana di vetro in attesa di essere salvata dal suo popolo per poi rendersi improvvisamente conto che la sua vita è più agiata di quel che pensa, che la sua gente è stata in parte sterminata e in parte ridotta in schiavitù e che se vuole salvarsi deve smettere di piangersi addosso e salvarsi da sola, dando speranza ai pochi sopravvissuti.

Il suo personaggio è l’unico a presentare un minimo approfondimento psicologico e una piccola crescita personale, la sua presa di coscienza è fulminea e un po’ irrealistica, ma è presente, nonostante spesso le sue decisioni siano incoerenti.

Il resto dei personaggi è tristemente piatto, senza sfumature, caratterizzati in modo da servire allo scopo ma senza un giusto approfondimento introspettivo; agiscono perché devono agire in quel modo e ci aspettiamo che lo facciano, senza capirne le motivazioni interiori.

NARRAZIONE E STILE

La trama non è sicuramente originale né innovativa, anzi è molto prevedibile, e alla base ci sono molte incongruenze che fanno traballare il tutto, primo fra tutti lo stesso elemento magico: con il potere delle Gemme è improbabile che in uno scontro diretto il popolo Astreano venga sconfitto malamente dai Kalovaxiani, o che gli schiavi costretti a lavorare nelle miniere, e quindi in stretto contatto con le gemme, non abbiano il potere di liberarsi facilmente dagli oppressori.


Lo stile dell’autrice però è godibile e scorrevole, nonostante sia un po’ acerbo e immaturo; ci accompagna in una lettura in prima persona che, senza pretese, risulta piacevole e non impegnata, non è di certo il peggior esordio a cui ho assistito.

In conclusione, è un libro che consiglio agli amanti del genere YA che non si lasciano fermare dalle incongruenze logiche delle premesse, agli amanti dei triangoli amorosi, a chi è in cerca di una lettura leggera e senza impegno per l’estate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...