BLOG TOUR, FUMETTI E CO., GRAPHIC NOVEL, LIBRI, RECENSIONE

Review Party – Bianco Intorno – Tunuè

  • Editore ‏ : ‎ Tunué (26 agosto 2021)
  • Copertina rigida ‏ : ‎ 144 pagine

Il nostro blog è affiliato Amazon, acquistando tramite il link ci aiutate a sostenere il nostro lavoro e per voi non ci sarà nessun costo aggiuntivo,   grazie 

“Bianco intorno, la vera storia di Prudence Crandall e Sarah Harris” è il nuovo graphic novel di Wilfrid Lupano e Stéphane Fert. Siamo in Connecticut, trent’anni prima dell’abolizione della schiavitù, una giovane insegnante apre le porte della sua scuola alla prima alunna afroamericana: Sarah Harris. Per reagire al malcontento locale, in un gesto insieme di rivolta e volontà, Prudence Crandall apre la sua scuola a tutte le giovani donne afroamericane della città. La storia della piccola scuola femminile diventa un pretesto per parlare, ancora una volta, dei principi di eguaglianza e fratellanza su cui dovrebbe basarsi la società. Un graphic novel che ci spinge ad interrogarci su temi ancora attuali e sulla responsabilità di scelta del singolo nei confronti di comunità spesso sorde ad ogni cambiamento. L’opera si regge su due assiomi fondamentali: il rifiuto di ogni discriminazione razziale ed il riconoscimento del diritto all’istruzione. Le piccole allieve della giovane istitutrice del Connecticut diventano simbolo di tutte quelle minoranze che, negli anni passati e presenti, pagano a prezzo spropositato un’eguaglianza che dovrebbe essere garantita. La storia della giovane istitutrice porta l’attenzione sul ruolo chiave che l’istruzione ricopre nella scoperta, lotta e ripresa dei propri diritti. La battaglia al diritto di istruzione si fa scontro contro ogni forma di discriminazione e razzismo.

Bianco Intorno narra le reali vicende di Prudence Crandall, educatrice ed attivista americana, che fra le tante cose lottò per i diritti delle donne afroamericane negli Stati Uniti e fu fondatrice della Canterbury Female Boarding School in Connecticut di cui Sarah Harris, fu la prima studentessa afroamericana.

Siamo nel 1932 in Connecticut dove la popolazione afroamericana è una ristretta minoranza, senza alcun diritto di cittadinanza, apparentemente libera ma sotto il giogo di catene invisibili e macigni insormontabili e dopo la rivolta di Nat Turner, l’ondata di diffidenza e odio aumenta vorticosamente.

Attraverso le tavole apriamo gli occhi sul mondo che viola i diritti delle donne afroamericane, e delle donne in generale, soprattutto sul mancato diritto di istruzione, un privilegio ritenuto “inutile” per svolgere le “mansioni domestiche”.

Spicca fra le tante, la caparbietà di Sarah decisa a comprendere e conoscere al meglio il mondo che la circonda, assetata di conoscenza in un mondo che vuole le donne deboli, emarginate ed ignoranti, perché la conoscenza è potere, ma il potere in mano a menti brillanti e tenaci come sappiamo spaventa sempre.

La popolazione conservatrice di Canterbury non renderà facile la vita di Prudence, sola in lotta contro il sistema per cercare di far sopravvivere la sua Scuola.

Tenacia, caparbietà e lotta sono le parole chiave che ritroveremo nella storia e verrà magistralmente ripreso nei disegni.

Altro punto forte è il senso di consapevolezza, della propria e dell’altrui identità, del rispetto per le idee dell’altro.

Prudence non è vista come un’eroina trascinatrice che lotta per gli altri, ma ognuno dei protagonisti lotta ardentemente per la propria causa.

Il tratto del disegno è armonioso, morbido e non spigoloso, le tonalità usate vanno dai toni del seppia, spaziando fra tinte calde e rabbiose o fredde e malvagie seguendo le emozioni forti scaturite dagli eventi che fanno da contrasto agli sfondi acquerellati.

Una storia toccante e sempre attuale, con un finale agrodolce che sa di sconfitta ma che butta le basi per la speranza in una grande vittoria, nessuna battaglia è inutile, bisogna sempre lottare per ciò in cui si crede.

Ed ecco il calendario dell’evento per poter vedere tutte le recensioni 💖

Ringrazio la CE per la copia, le organizzatrici dell’evento e lə compagnə di viaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...