BLOG TOUR, LIBRI, ROMANCE

Blog Tour – A Caccia del Diavolo – Il Diavolo nella Mitologia Romana

Buongiorno lettrici e lettori,

nel Blog Tour dedicato al volume conclusivo della serie che ha come protagonista Audrey Rose – A Caccia del Diavolo (QUI la recensione) – stiamo analizzando la figura del Diavolo nelle varie culture, oggi parleremo della figura del Diavolo nella Mitologia Romana.

Nonostante il termine Diavolo sia attribuibile ad un’entità maligna e negativa, analizzando l’etimologia del termine esso ha acquisito significato di “calunniatore e genio del male”, solo dopo l’avvento del Cristianesimo, inizialmente il suo significato era più simile a “essere geniale” ed era utilizzato per indicare divinità ribelli, solitamente allontanati dalla divinità principale.

Ciò che ha portato all’ispirazione della figura del Diavolo in lotta con Dio della religione ebraico-cristiana è attribuibile a varie mitologie: nella egizia abbiamo il dio Seth contro il dio Horus), nella babilonese (Gilgameš contro il mostro Huwawa, il dio Marduk contro il mostro Tiāmat nell’Enûma Eliš) e nella religione cananea (il dio Baal contro il dio infero Mot). L’ispirazione greco-romana deriva dalla lotta fra Zeus e suo figlio Dioniso, contro i Titani di Crono, divoratore dei propri figli.

Gli Influssi Greco-romani portarono anche all’ispirazione sull’ubicazione del Diavolo negli Inferi, Plutone (Ade per i Greci) era infatti il Dio degli Inferi, dei morti, delle ricchezze della terra e delle ombre e viveva isolato nell’Oltretomba, un vero e proprio luogo fisico, al quale si poteva accedere da alcuni luoghi impervi, difficilmente raggiungibili o comunque segreti e preclusa ai viventi.

Lo stesso Lucifero non è malvagio, ma è la divinità della luce e del mattino, probabilmente un epiteto dello stesso Dio Apollo, senza alcuna implicazione con il male.

Il Personaggio mitologico che ha più ispirato la figura di Lucifero infatti, non è un personaggio crudele e detestabile, ma è un Titano Prometeo, colui che donò il fuoco agli uomini, è simbolo di ribellione e di sfida alle autorità o alle imposizioni, più che malvagio.

Nella Mitologia Romana, l’antitesi bene-male non è così ben definita, ogni divinità ha in diversa misura un lato buono ed uno malvagio, in quanto gli Dei sono comunque rappresentazione di pregi e difetti Umani.

Le figure negative più simili al concetto moderno di diavolo sono rappresentate dai demoni, entità maligne non venerabili che affliggevano gli umani.

Le Larvae, anime cattive dei morti che non soddisfatte delle attenzioni che i vivi gli riservavano, uscivano in determinate giornate dalle proprie tombe per vagare di notte nelle case ove erano vissuti, terrorizzando i vivi e pretendendo offerte o sacrifici minacciando di trascinare negli Inferi un familiare.

Altra creatura maligna era l’Incubo, creatura malefica di aspetto maschile che opprimevano la persona nel sonno dando loro un senso di soffocamento, ritenuti la causa degli Incubi notturni.

La figura del Succubo, creature maligne femminili, si riteneva capace di assorbire l’energia dell’uomo per alimentarsi, spesso portando a morte, spingeva l’uomo al peccato tentandolo, rendendoli sottoposti alla loro volontà, anche costringendoli a rapporti sessuali notturni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...