FUMETTI E CO., GRAPHIC NOVEL

Review Party – Pumpkinheads – Rowell, Hicks – Oscar Ink

Il nostro blog è affiliato Amazon, acquistando tramite il link ci aiutate a sostenere il nostro lavoro,   grazie 

Josiah è pronto a passare tutta la notte crogiolandosi nella malinconia (è un tipo malinconico). Ma Deja ha un piano: e se, invece che deprimersi, e invece della solita zuppa di fagioli alla Casetta del Mais e Fagioli, facessero il botto? Potrebbero visitare tutti gli stand della fiera. Assaggiare tutto. E forse Josiah potrebbe perfino parlare con quella ragazza carina su cui fantastica da tre anni…

Buongiorno lettori,

Halloween ormai è alle porte e oggi voglio parlarvi di una Graphic Novel Che profuma d’autunno.

Josiah e Deja, due “amici stagionali” , sono giunti al loro ultimo autunno prima di partire per il college, l’ultimo anno in cui possono lavorare alla Fiera, l’ultimo autunno passato insieme fianco a fianco.

Josiah é il classico ragazzo sognatore e malinconico, insicuro ed introverso, perfezionista e meticoloso nel suo lavoro, è innamorato da tre anni dell’idea evanescente che si è fatto di una ragazza che lavora alla fiera, l’ha idealizzata come creatura perfetta ed irraggiungibile, quasi mistica, ma non ha il coraggio di rivolgerle la parola.

Deja di contro, è una ragazza spigliata e sicura di sé, molto simpatica ed estroversa, conosce tutti e di certo non passa inosservata. Da tre anni è la compagna di chiosco di Josiah e sua migliore amica stagionale, perché stagionale? Beh, i nostri protagonisti passano tutte le giornate insieme a settembre ed ottobre, ma non si vedono mai durante gli altri 10 mesi dell’anno.

Questa improbabile coppia sarà protagonista della storia, due animi totalmente opposti, l’uno sognatore, l’altra razionale e realistica, uno solitario e malinconico e l’altra è l’anima della festa, l’uno crede nel destino e l’altra fortemente convinta che siamo noi a crearci le nostre occasioni e il nostro futuro, per lei il caso non esiste.

Pumpkinheads é sicuramente una storia molto semplice, la struttura della trama è molto basilare, é una lettura piacevole senza troppe pretese dal punto di vista narrativo, ma una simpatica evasione con spunti interessanti e pensieri profondi sull’importanza dell’amicizia.

I disegni e l’inchiostratura sono il punto più apprezzabile del volume, i colori sono caldi e vividi, molto saturi e decisi; il tratto – non troppo pulito e netto – e lo stile, sono molto apprezzabili.

Nonostante la trama sia molto semplice, perfetta per un lettore giovane, vengono accennate tematiche sempre attuali, quali il bullismo, l’insicurezza e la mancanza di autostima, le tematiche LGBTQ insieme alle tematiche classiche quali amore, amicizia e l’importanza di avere qualcuno al nostro fianco che ci supporti e si sproni a superare i nostri limiti e paure.

L’ambientazione è a mio parere il punto forte, una tipica fiera autunnale del Nord America (create inizialmente per celebrare un buon raccolto, oggi sono dei mini lunapark), ci ritroviamo fra campi di zucche, labirinti di granoturco, marshmallow fumanti e ogni tipo di leccornia a base di zucca.

Insomma se siete amanti dell’autunno, dei suoi profumi e colori e dell’atmosfera calda che porta con sé, se siete amanti delle storie di amicizia e di crescita personale semplici e genuine, questa storia fa per voi.

Ringrazio Sara per aver organizzato l’evento e Mondadori per la copia in anteprima

1 pensiero su “Review Party – Pumpkinheads – Rowell, Hicks – Oscar Ink”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...