BLOG TOUR, FANTASY, GENERI, LIBRI, RECENSIONE

Review Party – L’ascesa di Senlin – Josiah Bancroft – Mondadori

  • Collana: Fantastica
  • ISBN: 9788804721833
  • 408 pagine
  • Prezzo: € 22,00
  • In vendita dal 1 settembre 2020

Il nostro blog è affiliato Amazon, acquistando tramite il link ci aiutate a sostenere il nostro lavoro, grazie  

LA TORRE DI BABELE è la più grande meraviglia del mondo conosciuto. Grande come una montagna, l’immensa Torre ospita innumerevoli Regni Circolari, alcuni pacifici, altri bellicosi, appoggiati l’uno sull’altro come gli strati di una torta. È un mondo popolato di geni e tiranni, aeronavi e motori a vapore, animali insoliti e macchine misteriose.

Attirato dalla curiosità scientifica e dalle mirabolanti promesse di una guida turistica, Thomas Senlin, mite preside di una scuola di provincia, decide di visitarla. Anzi, gli sembra che, con i suoi lussuosi Bagni, sia proprio la meta ideale per la sua luna di miele con Marya. Solo che, appena arrivati, i due sposi si perdono tra la folla di abitanti, turisti e furfanti.

Determinato a ritrovare la moglie, Senlin inizia una lunga ricerca tra bassifondi, sale da ballo e teatri di burlesque. Dovrà sopravvivere a tradimenti, assassini, e ai lunghi cannoni di una fortezza volante. Ma se vuole riavere Marya, sopravvivere non basterà: dovrà sapersi trasformare da uomo di lettere in uomo d’azione.

Primo volume di una trilogia, L’ascesa di Senlin è sicuramente una storia originale, un po’ lento nella prima metà, com’è giusto che sia dovendo introdurre il mondo e i personaggi, ma avvincente nella seconda, dando buone aspettative per il secondo volume.

Come può la presenza della mitica Torre di Babele non rendere i presupposti della storia intriganti?

Protagonisti della storia sono Senlin, serioso preside, puntiglioso e razionale, con il desiderio di visitare la Torre, desiderio che si realizzerà per il suo viaggio di nozze con la giovane esuberante, dolce e solare neo-sposa, Marya.

Giunti a destinazione, Senlin perde di vista Marya che sparisce tra la folla del mercato, nonostante il suo copricapo ben riconoscibile, da qui parte la ricerca disperata all’interno della Torre.

La Torre non è il luogo magico che si aspettava, ed il fiducioso Senlin si troverà ad essere facile bersaglio di raggiri durante la sua ricerca, incontrerà molti personaggi durante il viaggio, fra questi riuscirà a trovare anche dei degni compagni di viaggio e non solo truffatori.

Le descrizioni sono molto dettagliate, l’ambientazione realistica e suggestiva, gli amanti dei worldbuilding ben strutturati lo apprezzeranno, nonostante ciò rallenti un po’ il ritmo della storia, non particolarmente dinamico, per cui è meno adatto a chi cerca pura azione ed avventura.

La struttura della Torre è molto originale, nonostante richiami la visione dantesca dell’inferno – per un po’ abbiamo anche una guida non molto Virgiliesca – un labirinto intricato dove ogni piano ha una sua identità come fosse un mondo a parte, con le proprie regole e le proprie peculiarità.

Il personaggio di Senlin è molto interessante e durante il corso dell’avventura cambierà molto e si evolverà come personaggio, il desiderio di ritrovare la sua amata lo renderà coraggioso, scaltro ed impavido, non certo senza difficoltà. Il viaggio nella Torre è un po’ un viaggio in se stesso, supererà i suoi limiti e le sue “limitazioni” per superare gli ostacoli che ogni Piano gli presenterà.

“Preferisco essere nessuno al centro di tutto, che un tronfio qualcuno ai margini di ogni cosa. “

Nonostante l’assenza fisica di Marya, la sua presenza e la forza dell’amore dei protagonisti è sempre presente, ci saranno flashback che ci mostreranno la bellezza di questa coppia inusuale, con un sentimento così puro e genuino, che non risulta artefatto ed adolescenziale, nè troppo smielato.

Il finale è ovviamente aperto e ci lascia ulteriori domande e dubbi, attendo con ansia il secondo volume.

Come sempre ringrazio la Mondadori per la copia omaggio e Miriam per aver organizzato l’evento.

Josiah Bancroft, prima di dedicarsi interamente alla scrittura, ha lavorato come docente di college, musicista rock, aspirante fumettista e poeta. La trilogia della “Torre di Babele”, uscita tra il 2013 e il 2019, è stata un fenomeno nel mondo del self-publishing, con un notevole successo anche di critica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...