LIBRI, SCOPRI L'AUTORE, SEGNALAZIONI

Scopri L’Autore – Storie delle Terre Unite, Il risveglio delle Fenice – Andrea Gasparoni

  • Genere: Fantasy
  • Pagine: 301
  • POV: Prima persona
  • Primo volume di una Trilogia
  • Editore: Self publishing – YouCanPrint

Il nostro blog è affiliato Amazon, acquistando tramite il link ci aiutate a sostenere il nostro lavoro, grazie  

TRAMA

Si racconta che quattro Fratelli, quattro creature leggendarie dagli sconfinati poteri, diedero inizio alla vita: Fenice, Dragone, Grifone e Pegaso vivevano in sintonia nel Coelum, ed insieme, osservavano la crescita delle Terre Unite. Una notte, Dragone distrusse quell’equilibrio. Pegaso e Grifone morirono, e Fenice, il più potente tra i fratelli, consumò sé stesso e il fratello nella Fiamma della Vita.

Col passare del tempo la storia delle quattro creature diventò una leggenda, finché Goldfire, reincarnazione di Dragone, portò panico e distruzione nelle Terre Unite, rivendicandone il dominio.

Seth, Caleb e Ginevra, giovani ragazzi del regno di Asli, scoprono di essere le reincarnazioni delle Creature. Perseguitati costantemente da Finn, generale dell’esercito nemico, e guidati da Esther, una misteriosa donna della razza degli Spiriti, dovranno imparare a controllare i loro poteri per riunire i Quattro Regni, tentando di porre finalmente fine al regime di terrore del malvagio Goldfire, riportando così la pace nelle Terre Unite.

«Le tenebre cadranno dinanzi alla luce più pura, ma nulla può essere fatto senza la conoscenza, la saggezza e la forza. Solo con la venuta dei quattro la luce tornerà a regnare»

L’AUTORE

Il mio nome è Andrea Riccardo Gasparoni.

Due nomi penserete… ebbene sì, e se proprio lo volete sapere, la storia è abbastanza divertente.

Il giorno della mia nascita, ovvero il 14 ottobre del 1988, mio padre era estasiato. Sapete com’è, il primo maschio per un padre è come il pallone d’oro per un calciatore.

Dopo diverse ore, si recò al comune della mia città, Vicenza, per registrarmi. Il gentile funzionario, a quanto pare una persona briosa, chiese a mio padre il nome del bambino. I miei genitori avevano parlato molto del mio nome, ed entrambi erano d’accordo su Andrea.

In realtà non erano d’accordo, mio padre infatti, voleva darmi il suo nome, ma ovviamente mia madre, in maniera democratica, declinò il suo desiderio.

Ma, mia madre non era lì!

Così, dopo aver pronunciato il mio nome, il gentile impiegato gli chiese se volesse darmi anche un secondo nome; un goal a porta vuota.

“Riccardo”

Il gentile funzionario scrisse quindi il secondo nome, solo che… erroneamente (spero) lo scrisse insieme al primo.

Ora, grazie a quella piccola svista, devo firmarmi così:

Andrea Riccardo Gasparoni.

Mia madre ha sempre detto che sono una persona buona, gentile, generosa e disponibile, ma che la scuola non era il mio forte.

Per questo motivo, dopo le scuole medie, mi iscrissi a un CFP e poi sarei andato a lavorare.

Dopo alcuni anni però, presi una decisione coraggiosa, mi iscrissi alla scuola serale (continuando a lavorare) per conseguire un titolo di studio maggiore rispetto a quello precedente.

Dopo quattro anni di sacrifici, finalmente mi diplomai (sforzo alto, soddisfazione più alta).

Grazie a questo “sacrificio”, ho ricevuto una proposta dalla stessa azienda da cui lavoro ormai dal 2008, ed oggi, sono un progettista meccanico.

Nel corso degli anni mi sono reso conto di una cosa: continuo ad inventare storie. Storie di ogni tipo, che poi racconto ad amici e parenti, i quali, vista la disinvoltura con la quale riuscivo ad inventare certe situazioni, ci credevano.

Un giorno quindi pensai bene di rendere utile questa mia caratteristica. Decisi quindi di provare a scrivere.

Sono cresciuto con libri e film Fantasy, per questo motivo ho deciso di puntare su questo genere.

Il mio italiano non è dei migliori, la mia scrittura è sicuramente grezza, ma sono convinto di aver talento almeno nell’inventare storie, dopotutto, ho molta fantasia.

Il mio sogno nel cassetto? Quello di creare qualcosa di eccezionale, che possa emozionare i giovani lettori, così da poter lasciare un mio segno in questo mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...