GIALLO/THRILLER, LIBRI, RECENSIONE

Recensione – Il Fante di Picche – V.Meynet

TRAMA

Smiley Grant vince un viaggio su una nave da crociera che lo porterà dall’Inghilterra fino in Italia. Riabbraccerà David Colburn, famoso investigatore privato e suo vecchio amico. Incontrerà personaggi noti alle cronache, ma anche illustri sconosciuti. Indagherà al fianco dell’amico su affascinanti ragazze, losche figure e persone apparentemente insignificanti. Insieme cercheranno di sventare un omicidio profetizzato da un fantasma per bocca di una sensitiva. Sullo sfondo di un cielo azzurro e di un mare cobalto, la bianca Sweet Mary maestosamente solca le onde, ignara del caleidoscopico vorticare di eventi che travolgeranno i suoi passeggeri.

RECENSIONE

Libro d’esordio di Valentino Meynet, un giallo che strizza l’occhio ad Agatha Christie e ci presenta Smiley Grante e Monsieur Colburn – che nella sua persona, è un omaggio al personaggio più famoso della Christie, Poirot – nella loro prima avventura, che vede nascere il duo investigativo.

Questa prima indagine si svolge a bordo della Sweet Mary, durante una crociera di piacere, che sarà luogo di un duplice omicidio, chi sarà l’assassino ancora a bordo?

Per quanto sicuramente si trovi qualche imperfezione tipica delle opere d’esordio, con una scrittura un po’ acerba ed un narratore non sempre usato al meglio, la trama è ben strutturata e fitta ed intricata al punto giusto e questo fa ben sperare per il futuro.

Devo ammettere di aver subito adocchiato il colpevole e di aver capito quasi completamente lo svolgimento dell’omicidio, ma è stato interessante vedere come ci sarebbe stato presentato il tutto.

La scena che ho preferito è quella dalla vena suprannaturale, dove viene prevista la morte della Regina di Cuori per mano del Fante di Picche, l’ho trovata originale e azzeccatissima.

Un libro breve che si legge d’un fiato, con una base davvero interessante.

Sono curiosa di leggere nuove indagini di questa coppia di simpatici detective, sicura della maturazione dello stile dell’autore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...