FANTASY, RECENSIONE, ROMANCE

Il Principe – S. Reynard – Delrai Edizioni – Recensione

Novella a cavallo fra la serie Dante’s Inferno e la Serie Il Fiorentino il cui primo volume L’Allodola, uscirà in Italia per Delrai Edizioni in formato ebook il 16 gennaio e in cartaceo il 30 gennaio.

In questa novella ambientata a Firenze,  ritroviamo i coniugi Emerson e conosciamo il Principe della Firenze sotterranea, una creatura pluricentenaria che governa la città, deciso a vendicarsi degli Emerson che avrebbero rubato i suoi preziosi disegni del Botticelli.

La sua sete di vendetta dovrà però attendere, un attacco improvviso da parte della città di  Venezia ridefinirà le sue priorità… cosa farà il Principe?

Che dire, il personaggio del Principe è sicuramente molto interessante, un vampiro sullo stile dei primi anni ’90, bello, misterioso e spinto dalla sete di vendetta con una schiera di “consiglieri” ai suoi piedi.

Non sappiamo ancora molto di lui, lo conosceremo meglio nel primo volume della serie, ma possiamo già intuire come il suo passato sia tormentato e turbolento, per fortuna dovremo aspettare poco per scoprire qualcosa in più sul suo conto.

La presentazione di inestimabili illustrazioni alla Galleria degli Uffizi a Firenze espone il professor Gabriel Emerson e la sua amata moglie, Julianne, a un misterioso nemico. Il professore sembra aver acquisito le illustrazioni solo da pochi anni, ma, a sua insaputa, queste sono state rubate un secolo prima al sovrano del mondo sotterraneo di Firenze. Ora uno degli esseri più pericolosi della città è determinato a reclamare le sue proprietà ed esige vendetta sugli Emerson, ma non prima di aver scoperto qualcosa di inquietante su Julianne… Una novella che collega la serie Gabriel’s Inferno alla nuova serie Il fiorentino, una favola dark che mescola sensualità e romanticismo in una città italiana avvolta nel mistero. Da non perdere il primo romanzo della serie disponibile a partire da ottobre 2019.

1 pensiero su “Il Principe – S. Reynard – Delrai Edizioni – Recensione”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...