LIBRI, RECENSIONE

Recensione – Mondo in Fiamme II – Requiem d’Acciaio

TRAMA

Le uova di drago sono sparse ai quattro angoli del mondo e re Qilvere è morto. La guerra ha inizio. Anche il Mondo degli Spiriti e in tumulto: antichi equilibri vengono infranti e i confini tra ciò che è mortale e ciò che non lo è vacillano. Le armate dei Regni degli Uomini sono schierate su una scacchiera pericolosa, tra mutevoli alleanze, azioni avventate e vittorie che si trasformano in cocenti sconfitte. Daryn si muove sull’orlo della follia; Flavia e le Zanne del Cinghiale si preparano agli oscuri giorni a venire; Arlan Rheanny, nipote di Max, si mette sulle tracce di Flavia per ucciderla; Kalysta, in cerca di un modo per liberare i bambini rapiti dagli Spiriti, intraprende una via terrificante per adempiere al suo vero destino; Hector Mulceon e i suoi trovano una fragile illusione di tranquillità, ma le Guardie d’Argento, in cerca di Hector e dell’uovo di drago rubato, sono sulle loro tracce. Vecchi alleati si trasformano in mortali nemici, mentre l’antico orrore che la follia degli Uomini ha riportato nel mondo si risveglia pronto a dare ogni cosa alle fiamme e il canto funebre per la fine di tutto sarà un requiem d’acciaio.

RECENSIONE

Secondo capitolo della Saga Epic Fantasy scritta da Edoardo Stoppacciaro edito LaCorte Editore, trovate la recensione del primo volume qui.

Ci ritroviamo in un mondo dove la magia sta tornado, ma i venti di guerra sono sempre più vicini ed incalzanti; le uova di drago sono sparse nel mondo, stile Sfere del Drago ed il Re è morto, prepariamoci alla devastazione, ma se ciò non bastasse, anche il Regno degli Spiriti vede i suoi antichi equilibri che vacillano ed Il Regno Umano si vede coinvolto in alleanze mutevoli e pesanti sconfitte.

La trama in questo secondo capitolo inizia a delinearsi maggiormente, viene dato più spazio ai vari personaggi e agli intrecci.

I nostri personaggi sono lontani dall’essere eroi perfetti ed impeccabili ed è proprio questa loro imperfezione che ce li fa amare così incondizionatamente, vedremo la loro crescita, la loro maturazione e come le loro vite andranno ad intrecciarsi in questo mondo ormai al collasso.

Le ambientazioni sono sempre molto scenografiche e ogni momento della narrazione presenta sempre quel tono di teatralità che rende il tutto più avvincente.

Troveremo di tutto in questo volume, guerre sanguinose, scontri titanici, alleati che si trasformano in nemici – di certo l’azione non manca – magia intrighi e vita di corte, insomma un capitolo strepitoso.

Con questo secondo capitolo della Saga, Stoppacciaro ha fatto il salto di qualità, la scrittura risulta più matura e convincente, nonostante la mole – siamo sulle 600 pagine – la lettura scorre veloce e fluida, è difficile fermarsi, bramerete sempre di più, pagina dopo pagina.

Riconfermo un titolo Epic Fantasy di tutto rispetto che dovrebbe meritare maggior importanza, restiamo in attesa del prossimo capitolo!

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio.

DATI

  • Copertina flessibile: 621 pagine
  • Editore: La Corte Editore (11 aprile 2019)
  • Collana: Labyrinth
Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...